Strategie   Vincenti

30 giorni al successo !

La tecnica che descrivo in questo articolo me l’ha insegnata Steve Pavlina ed è una delle mie preferite, perciò vengo immediatamente al punto.

Prendersi 30 giorni di prova è uno strumento molto semplice, ma altrettanto potente ed è un’ottimo metodo per sviluppare nuove abitudini. È il concetto dello shareware, cioè del software che installi sul tuo computer: lo provi per trenta giorni e alla fine decidi se vale la pena tenerlo (e quindi comperarlo) oppure disinstallarlo.

Poniamo che tu voglia acquisire una nuova abitudine, come per esempio iniziare un nuova dieta oppure un nuovo programma di attività fisica, sappiamo tutti che iniziare, cioè le prime settimane, è la fase più difficile di tutte, ma una volta preso lo slancio e vinta l’inerzia, risulta più facile continuare.
Alle volte però i pensieri che attraversano la tua mente prima di intraprendere un cambiamento nelle tue abitudini “remano contro” al pensiero che la nuova abitudine sia per il resto della vita. Questo pensiero è capace di sopraffarti e di bloccarti nell’immobilismo, ma la prospettiva cambia, se ti dici che vuoi provare questo cambiamento per soltanto 30 giorni, poi ti fermi e sei libero di tornare alle vecchie abitudini. Fai la dieta per 30 giorni e poi sei di nuovo libero di smettere.
Pensi di farcela ? Ci vuole ancora una piccola dose di autodisciplina, ma non lontanamente quanta per un cambiamento permanente. Ogni privazione percepita durerà soltanto 30 giorni, poi sarai di nuovo libero !

Ora se arriverai alla fine del periodo di prova di 30 giorni, cosa avrai ottenuto ?

1) avrai creato un’abitudine e sarà più facile mantenerla rispetto all’inizio.
2) in questo periodo avrai interrotto la vecchia abitudine.
3) avrai alle spalle 30 giorni di successo, che ti daranno maggiore fiducia di poter essere in grado di continuare.
4) avrai 30 giorni di esperienza, che ti forniranno un prezioso feedback e ti metteranno in una condizione migliore per prendere decisioni a lungo termine.

Quindi una volta arrivato alla fine dei 30 giorni avrai una capacità maggiore di rendere permanente il cambiamento. Tuttavia se non fossi ancora convinto, oppure se tuttora l’idea di rendere il cambiamento permanente ti soprafacesse, puoi estendere il periodo di prova per ulteriori 30 giorni.

Trovo che questa tecnica sia veramente efficace nelle situazioni in cui tu non sia per niente sicuro, se l’abitudine che vuoi instaurare, la vorrai mantenere oppure no.

Io questa estate l’ho applicata per svegliarmi presto alla mattina e fare ginnastica (o meglio risveglio muscolare). Devi sapere che io per mia natura tenderei a fare molto tardi alla sera e di conseguenza alzarmi altrettanto tardi la mattina, ma uno dei trucchi di time-management più vecchi del mondo per avere più tempo a disposizione, è proprio alzarsi prima alla mattina. Così ho deciso che volevo provarci, ma in realtà la cosa mi spaventava, perché pensavo che non ci potessi riuscire.
Era proprio l’occasione giusta per sperimentare questa tecnica.
Ho iniziato alzandomi alle 5.30 e facendo mezz’ora di ginnastica. Dopo pochi giorni ho deciso di anticipare la sveglia fino alle ore 5.00, onde avere più tempo per l’attività fisica.
Ti risparmio tutti i dettagli dei 30 giorni (magari li descriverò in un articolo separato), ma sappi che ce l’ho fatta. Ammetto che è stata dura, ma per l’esperienza e i vantaggi che ne ho tratto, posso tranquillamente dire che ne è valsa la pena.

Ora tocca a te, perché non provi anche tu a prenderti un periodo di prova di 30 giorni ?
Eccoti una serie di suggerimenti con cui potresti iniziare:

  • inizia una dieta
  • svegliati presto alla mattina
  • smetti (o riduci) di guardare la TV
  • smetti di fumare
  • fai quotidianamente attività fisica
  • medita quotidianamente
  • telefona o incontra ogni giorno un’amico oppure un parente
  • fai ogni giorno una buona azione
  • digiuna da internet/dalle email/dai forum online
  • smetti di bere caffè
  • conosci ogni giorno una persona nuova; attacca discorso discorso con uno sconosciuto
  • telefona ogni giorno a 10 nuovi potenziali clienti, ciò corrisponde a 2500 telefonate in un anno ! Anche se sei un cattivo venditore, in questo modo sicuramente aumenterai le tue vendite
  • chiedi di uscire ogni giorno ad un/a ragazzo/a diverso/a. A meno che la tua percentuale di sucesso non sia inferiore al 3%, almeno una persona ti dirà di sì e magari potrebbe essere il/la compagno/o della tua vita
  • leggi tutti i giorni per un’ora qualcosa di tuo interesse
  • scrivi ogni giorno un’articolo sul tuo blog
  • tieni quotidianamente un diario
  • smista ogni giorno una parte differente della tua casa/macchina/ufficio
  • impara un vocabolo nuovo al giorno
  • studia quotidianamente una lingua
  • esercitati quotidianamente a dattiloscrivere, risparmierai un sacco di tempo davanti al computer
  • Applica la Legge dell’Attrazione (Law of Attraction)
  • implementa il GTD
  • leggi un’articolo del mio blog al giorno 🙂
  • consiglia il mio blog ad almeno 3 persone al giorno 😎

 

Credi che abbia condiviso gratis tutto quello che ho imparato sulla Tecnica dei 30 giorni ?
Questo è solo l’inizio, se ANCHE TU vuoi instaurare una nuova abitudine potenziante, ma dopo soli 5 giorni hai già mollato tutto, io ho creato un SISTEMA completo in cui ti guido passo passo a instaurare una nuova abitudine. Esso è composto da 24 lezioni ed esercizi che contengono i frutti di oltre 6 anni di prove su me stesso e su tante persone che ho aiutato. Inoltre troverai una comunità di utenti, pronti a supportarti. Le iscrizioni sono aperte ancora per poco: ACCEDI SUBITO !

 

Articoli correlati

49 Commenti

  1. Interessante il modulo!
    Per curiosità, posso chiederti che programma hai usato per realizzare la tabella che c’è in fondo alla prima pagina?
    Grazie,
    Ivy

  2. E’ stato fatto semplicemente con Excel.
    Puoi disegnare le caselline usando il menù disegni (per attivarlo clicca con il tasto destro su uno qualsiasi dei bottoni di Excel, e poi clicca con il tasto sinistro su “Disegno”).
    Infine lo ho trasformato in PDF.

    ciao
    alexander

  3. 30 giorni di prova:un’efficacissima tecnica per avere successo !…

    Un’efficacissima tecnica per dismettere una cattiva abitudine oppure instaurarne una nuova buona. Essa è applicabile a praticamente tutti i campi della tua vita: soldi, dieta, amore, carriera……

  4. Ciao a tutti,è stato THE SECRET che mi ha portato da voi.Ho letto il libro e visto il DVD, e vi dico che inconsciamente lo conoscevo gia’. La storia pero’ è che io alle sensazioni negative o positive non mai dato piu’ di tanto peso,perche’ pensavo che fossero delle mie manie. dopo aver letto il libro, il puzzle ha cominciato a prendere forma. Ed effettivamente se pensi positivo attiri situazioni positive. Mi sono anche scaricata la tabella di Alexander, e da lunedi per 30 giorni mi sono presa un impegno.Voglio proprio spuntarla io.
    Complimenti a te Alexander per il blog.

  5. Ho letto il libro” la legge dell’attrazione” e l’ho trovato molto interessante, ma non viene trattato o viene trattato poco l’argomento amore! Io posso volere e desiderare un’ altra persona ma se questa non ricambia o ha paura? La legge funziona anche con le persone e i sentimenti?

  6. ciao e complimenti per questo blog, l’ho scoperto da poco ma sto divorando i tuoi post, mi danno molta energia. Sabato ho deciso che oggi sarebbe diventato un giorno “X” per me, infatti ho cominciato ben 3 tabelle di 30giorni al successo per 3 impegni in passato e non sono riuscita a mantenere come tali e perciò voglio provare a trasformarli in abitudini: svegliarmi alle 6:00, fare almeno 45min di attività fisica ogni giorno e seguire la dieta personalizzata di una dietologa che ahimè ho accantonato a febbraio .
    Mi sento molto motivata. Tra l’altro oggi, proprio perchè mi sono svegliata presto, sono riuscita a vedere i primi fiocchi di neve di questo inverno sul mio giardino.
    grazie e a presto
    giulia

  7. Brava Giulia !

    quale momento migliore per iniziare il cambiamento ?
    Iniziando ora avrai il tuo risultato prima della fine dell’anno e quindi lo concluderai con maggiore esperienza e – comunque vada – con un successo in più: questo ti darà maggiore carica e maggiore elementi per il classico bilancio di fine anno e i nuovi propositi per l’anno nuovo.

    Attenzione a non sobbarcarti con troppi cambiamenti contemporaneamente, a volte e difficile cambiare diversi aspetti e in diversi campi della propria vita contemporaneamente. Definisci delle priorità.

    In bocca al lupo & tienici informati !

    alexander

  8. Brava Simonetta !

    è proprio vero: quando inizi a volerti un pò più bene e a fare qualcosa per te stesso, metti in moto una spirale positiva che man mano coinvolge sempre più aspetti della tua vita.

    Se ne hai voglia, sul forum ho dedicato una sezione apposta per condividere le esperienze, chiedere aiuto e supporto durante le prove di 30 giorni.

    In bocca al lupo
    alexander

  9. salve,ho iniziato anch’io i miei trenta giorni di buone abitudini ,svesgliarmi presto e farmi una belle passeggiata con il mio cane ,ne trarrà beneficio anche lui.
    La cosa strana è che automaticamente cambi delle altre abitudini senza acoorgertene ( a me stà succedendo ) e lo trovo molto gratificante .
    ciao a tutti.

  10. […] efficace, è stata ideata da Steve Pavlina, e qui in Italia il primo a parlarne è stato Alex di Strategie Vincenti. Ma come funziona? Semplice, prendi una nuova abitudine ed impegnati a rispettarla per almeno 30 […]

  11. Ciao Alexander. Oggi ho scoperto questo sito http://www.stickk.com e volevo segnalartelo: a mio parere è assolutamente incredibile! soprattutto quando ci si impegna a versare soldi consistenti in favore di persone antipatiche o quando aumentiamo i numeri dei supporters!
    A presto. ciao.

  12. Grazie Fabio,
    non conoscevo questo sito, l’idea è molto buona perchè aiuta a spronarci a rimanere focalizzati e a non mollare, tuttavia noto un paio di pecche del sistema:

    1) è in inglese e alcuni dei miei lettori non lo conoscono
    2) penso che pochi a priori siano disposti a scommettere dei soldi sulla propria riuscita (anche se lo ritengo un metodo molto valido per rimanere motivati)

    Per ovviare propongo a chi cercasse di rimanere motivato e per chi cercasse consigli e sostegno, di dichiarare pubblicamente in un commento qui sotto (oppure nella apposita sezione sul forum di Strategie Vincenti) quale sia il proprio scopo per la prova dei 30 giorni.

  13. solo oggi ho scoperto questo sito, anche grazie ad una mia mica che mi ha consigliato un libro.
    Io sto uscendo da una storia alla quale io tenevo molto-
    Ho pianto molto, ma adesso voglio cercare di concentrarmi su me stessa, per rimettere n gioco parti di me che fino ad ora ho cercato di nascondere, ma che adesso è inevitabile tirare fuori.
    Cto, comincerò con un proposito, smettere di fumare, era da tanto che volevo farlo.
    Intanto inizierò per 30 gg

  14. leggendo l’articolo, mi è venuta voglia di provare; sono una gran procrastinatrice, lo ammetto, e molto pigra, quindi non so come comportarmi.. non so se sarebbe meglio iniziare con qualcosa di più facile o direttamente con un’abitudine un pò più “urgente” 🙂
    Ad esempio, ho appuntato alcuni aspetti che mi piacerebbe cambiare:

    – bere 2 lt d’acqua al giorno
    – conoscere ogni giorno una persona nuova (ampliare le mie amicizie; sono molto timida!!)
    – alzarmi presto per fare 10 minuti di esercizi, una buona colazione e studiare/ripassare.

    sarebbe più urgente il terzo punto, ma ho paura di non farcela in quanto sono pigrissima e mi faccio condizionare sempre dagli altri (che ne so: penso che i miei genitori se mi alzo prima di loro mi prendono per pazza!! Anche se è un pensiero stupidissimo, lo so); cosa faccio? inizio con un’abitudine più semplice o mi butto?

  15. Ciao Valeria,

    “urgente” è qualcosa per cui si sta avvicinando una scadenza. Penso che in realtà tu volessi dire “importante”. E’ fondamentale non confondere le cose urgenti (dare un esame, finire un report, pagare una bolletta, pulire la casa, etc) con le cose importanti (ciò che fa una differenza nella tua vita, come per esempio acquisire le capacità che ti permetteranno a fare il lavoro che ti piace, uno sport che ti farà stare meglio, un progetto lavorativo che a lungo termine farà la differenza per la tua azienda, etc).

    Tornando alla tua domanda:

    cosa faccio? inizio con un’abitudine più semplice o mi butto?

    mi viene da risponderti: buttati !

    Dopo tutto quale è la cosa peggiore che può succederti ?
    I tuoi genitori ti danno per pazza ?
    E allora ?
    Non pensi che ci saranno tante altre occasioni nella vita, nelle quali i tuoi genitori (o i tuoi amici, il tuo partner, i tuoi colleghi, etc) ti daranno per pazza ?

    Se sei una persona che vuole pensare con la propria testa e raggiungere ciò che TU vuoi, ti assicuro che succederà TANTISSIME volte.
    Perciò quale migliore occasione per allenarsi ad abituarsi ad essere considerati pazzi, ma felici di fare ciò che tu senti di essere te stessa ?

    Sei hai bisogno di sostegno durante i 30 giorni, puoi scrivermi attraverso il link “contattami” oppure pubblicamente nella sezione del forum dedicata alle prove di 30 giorni.

    un abbraccio e facci sapere come va
    alexander

  16. è strano ma credo che il momento di primo mattino sia uno dei più affascinanti che esistano…..difficile svegliarsi presto ma ci proverò 🙂

  17. Sono davvero contenta di essere finita per caso nel tuo blog. E pensare che sono partita cercando informazioni su come tinteggiare le pareti di casa… fra feng shui e cromoterapia…sono finita qua -.-

    Non potevo perdere traccia del tuo blog, per cui ho deciso di linkarti da me. Una sorta di post-it!

    Grazie e buona giornata 🙂

  18. A modo mio ho già fatto questa prova, anche se il modello che proponi è molto più articolato, basandomi sugli ultimi capitoli proposti da Tony Robbins del libro ” Manuale di psicologia del cambiamento – come migliorare il proprio stato mentale, fisico e finanziario “. E’ vero inizialmente è dura questa prova e se si aggiunge il fatto di doverla ricominciare da capo ogni volta che ci si rende conto di aver fatto un qualcosa di sbagliato lo è ancora di più. Io ci ho messo tanti mesi ma l’ ho superata.

    Mi ha aiutato un frase di A. Robbins:

    ” Ogni essere umano possiede capacità straordinarie e illimitate, ma molti non lo sanno e si accontentano di vivere una vita ben al di sotto delle proprie potenzialità. ”

    Da oggi decido di reiniziare la prova dei 30 giorni, però seguendo lo schema da te redatto.

  19. Marco, complimenti per la decisione !
    Sei anche disposto a condividere il tuo obiettivo pet questa prova di 30 giorni ?

  20. L’ obiettivo è di formazione. Per lavoro tra breve dovrò tenere dei rapporti commerciali con aziende estere. Non ho mai studiato il tedesco e decido di iniziare tale studio nei ritagli di tempo libero. Di conseguenza mi dovrò alzare la mattina molto presto anche perchè tutti i giorni devo percorrere il tratto di strada Spello – Terni per andare in ufficio.
    Stessa cosa invece vale per la lingua Inglese. Con l’ inglese me la sono sempre cavata sufficentemente, ( il prof. John Taylor della facoltà di economia di Urbino mi diede 18 alla prova scritta e superai l’ esame finale con il voto finale di 25|30, ho frequentato nel 2007 un corso alla EF SCHOOL di Manchester ), ma mi sono accorto di sapermi esprimere solo in modo formale parlando di economia aziendale e marketing. Non sò come si esprima un’ emozione o parlare del più e del meno con un possibile interlocutore straniero. Ritengo che questa limitazione vada assolutamente rimossa perchè nel lungo termine potrebbe inficiare sulla creazione di rapporti di lavoro nel lungo termine.
    Oltre all’ aspetto linguistico mi rendo conto che devrò seguire con costanza quello che riguarda la disciplina fiscale, societaria e la revisione aziendale e focalizzandomi di meno su quella che è la mia passione: l’ analisi finaziaria dei bilanci delle aziende.

  21. Ciao Alex! Ti seguo sempre!
    Finalmente sul mio neo-blog http://tempodiagire.blogspot.com ho deciso di postare il mio primo post ufficiale proprio inerente alla sfida dei 30 giorni.

    Ho visto che spesso sfidi i tuoi amici di blog per “invogliarvi” a raggiungere prima i vostri obiettivi (mi riferisco alla honest scrap) e devo dire che è una cosa molto bella, e piacerebbe anche a me avere qualcuno che mi sprona nelle cose! Grazie a te ho capito che se aspetto che tutto sia sempre super-perfetto alla fine non concludo mai nulla, perciò ho deciso di postare lo stesso il mio primo post anche se la grafica del blog non è proprio a posto…

    spero di averti presto tra i mie lettori!
    luisa

  22. posso kiederti a cosa servono i riquadri dei giorni della settimana, per scrivere il giorno o per segnare se ho realizzato la mia aspettativa?

  23. @minnie
    Originariamente ho messo i quadratini per farci una bella X sopra ogni volta che rispettavo il mio proposito (mi da una grossa soddisfazione), ma tu in aggiunta ci puoi scrivere dentro anche le date.

  24. ciao alex,posso farti una domanda? hai detto che ti alzi alle cinque di mattina..
    ti posso chiedere a che ora vai a dormire la sera?? quante ore dormi??
    io mi addormento tardissimo(soffro d’insonnia) e quindi se mi alzassi presto dovrei dormire pochissimo..
    ho provato a mettere la sveglia presto al mattino,nonostante vado a letto tardi,in modo da avere piu tempo x studiare,ma alla fine non riesco a combinare niente perchè il sonno e la stanchezza mi impediscono di concentrarmi….
    ciao e grazie

  25. @Lory
    Dormo mediamente 42-44 ore alla settimana.
    Attualmente sto andando a letto verso le 23 e mi alzo all 5.30, ma ormai cambio spesso orari, a seconda di cosa faccio di mattina presto o alla sera.

  26. Iniziero ‘ domani 25 novembre ; il 25 dicembre (Natale!!!) vedro’ cosa ho fatto realmente nei primi 30 giorni dedicati al mio cambiamento e al successo.ciaoo

    • Ciao Paolo
      complimenti per aver deciso vi voler cambiare e di essere passato all’azione !

      Hai voglia anche di condividere lo SCOPO (cioè il perchè) e il tuo OBIETTIVO (cioè il cosa) vuoi raggiungere ?

      Per qualsiasi consiglio o supporto, noi siamo qua.

  27. ciao aleksander, mi sono appena stampata il tuo modulo e, con grande soddisfazione, ci ho già fatto sopra le prime due crocette (il periodo di prova di 30 gg. è iniziato due giorni fa ma ero rimasta senza cartucce d’inchiostro…).
    una domanda: a tuo parere può essere il caso di portare avanti due prove in contemporanea – magari un po’ legate l’una all’altra – o si rischia solo di sovraccaricarsi e a un certo punto di demotivarsi? tu come la vedi? grazie.

    • Complimenti Paola, p er latua decisione di metterti in gioco !

      Io preferisco decisamente farne una sola. Concentra la tua attenzione e le tue energie su un’unica abitudine, installata questa fai sempre in tempo a fare anche l’altra.
      Hai volgia di condividere pubblicamente quale sia il tuo obiettivo ?

      • certamente: verso l’inizio di quest’anno, nel post di strategievincenti dal titolo “7 buoni motivi per tenere un diario”, ho scritto che non ero mai riuscita a tenerne uno con continuità e ho chiesto consiglio su come risolvere alcuni problemi pratici (in particolare, come distinguere i vari argomenti all’interno di uno stesso quaderno). tu mi hai dato alcune buone indicazioni, tra cui per l’appunto quella della prova di 30 giorni, ma sul momento non sono riuscita a metterle in pratica perché nel periodo immediatamente successivo è sopraggiunta una lunga serie di inconvenienti – alcuni anche gravi, come il ricovero d’urgenza di mia figlia minore di 3 anni per il sopraggiungere di sintomi improvvisi e potenzialmente molto gravi, poi fortunatamente risoltisi in una bolla di sapone – che mi hanno impedito di avere la serenità e la concentrazione necessarie. adesso che le acque si sono calmate, però, torno all’attacco e quindi il mio proposito è ufficialmente questo: TENERE UN DIARIO PER IL MIGLIORAMENTO PERSONALE. siamo al giorno 3 e per il momento procede tutto bene; anzi, devo dire che per la prima volta in vita più volte al giorno mia sento l’esigenza di tirare fuori il quaderno e annotarci la cose che mi vengono in mente. è determinante la divisione in categorie di argomenti (uso il sistema del margine e del disegnino, suggerito da te), perché siccome le categorie sono molto varie – finora ce n’è una dozzina ma potrebbero aumentare ancora di qualche unità – senza quel metodo, a cui non avevo mai pensato, credo che non riuscirei proprio a orientarmi nell’inevitabile guazzabuglio, come del resto mi è già successo in passato. per rafforzare la motivazione ho anche stampato il tuo post sui 7 buoni motivi e l’ho pinzato insieme al modulo, mettendo il tutto nell’ultima pagina del diario. spero che stavolta (e d’ora in poi) funzioni, perché mi rendo perfettamente conto dell’efficacia del diario come strumento di miglioramento. buona settimana a tutti.

          • per il momento sono al giorno 4 e sta andando alla grande! vi terrò informati più nel dettaglio prossimamente.

          • rieccomi un paio di settimane dopo la conclusione della prova. esito più che positivo: il diario è diventato ormai uno strumento irrinunciabile per la mia crescita personale, al punto da chiedermi come ho fatto a farne a meno per tutti questi anni. decisivi in questo senso è stato unificare tutto in un unico quaderno, suddiviso in sezioni con il metodo dei margini come mi hai suggerito tu nei commenti al tuo articolo su “tenere un diario” (il classico uovo di colombo, ma a me non era mai venuto in mente), e comprendere che il diario non è necessariamente solo una raccolta di riflessioni su tematiche interiori, che prima mi dovevo costringere a fare perché mi sembravano solipsistiche e inconcludenti, bensì un prezioso modo per registrare e rendere sempre consultabili mille piccole (e grandi) idee, appunti, progetti, elenchi, e insomma cose che ti passano per la testa e che, nel flusso inarrestabile di pensieri, rischiano di andare perse per sempre.
            per quanto riguarda il modulo della prova dei 30 giorni, mi ha decisamente aiutato a concretizzare la mia intenzione, tanto che da tre giorni ne ho già iniziato un altro, stavolta sull’espressione quotidiana della gratitudine. vi farò sapere i risultati a fine prova.

          • Wow, fantastico Paola !
            Queste sono soddisfazioni per me: essere riuscito a dare qualche spunto ad una persona e questi sono stati dei semini che questa persona ha fatto crescere e poi vedere che continuano crescere nel tempo.

            Grazie anche per aver condiviso la tua esperienza, trovo fondamentale lo scambio: si impara sempre qualcosa e molto spesso si finisce per motivare un’altra persona.

            Grazie mille Paola e non vedo l’ora di leggere i tuoi commenti sulla tua nuova prova.

          • Rieccomi Paola,
            per il fatto che sei passata all’azione e hai messo in pratica ciò che hai letto qui su Strategie Vincenti e per il fatto che hai condiviso con tutti la tua esperienza, mettendola a disposizione di tutto ed essendo di motivazione ed esempio ad altri, ho deciso di regalarti l’accesso alla Membership sulla Tecnica dei 30 Giorni.
            A breve ti arriverà una mail con tutte le istruzione.
            Complimenti Paola !

  28. Questo articolo è un successo, per arrivare qui a scrivere il commento ho “scrollato” un minuto 😛
    Beh, che faccio, non ci metto anche il mio?
    Fatto, tabellina realizzata, obiettivo fissato … domani comincio!
    Sai qual è la cosa buffa? Rileggendo questo articolo mi sono resa conto che … ho già smesso di fumare, compilo un diario, mi prendo il tempo ogni giorno per leggere (sia nel senso di libri/romanzi che per quanto riguarda la crescita, nel qual caso alludo a te e ad Andrea di Efficacemente).
    Ho sorriso, è proprio vero che per alcune cose arriva un momento e le fai, ti ritrovi a farle senza dover ammattire … ecco per altre sbatto ancora la testa al muro. Il mio obiettivo è come dire introduttivo a qualcosa di più impegnativo, non ho voluto osare troppo, parto camminando insomma, se faccio lo scatto rischio lo stiramento. Se per questi 30 gg camminerò con constanza, allora dal prossimo mese … si cammina al passo 😀
    Ci leggiamo tra un mese.
    Ma mi chiedevo, se si fallisce un giorno, che si fa?
    Se non sono indiscreta, che esercizi scegli per il tuo risveglio muscolare?

    Grazie :

    • Ciao Claire

      Ma mi chiedevo, se si fallisce un giorno, che si fa?

      Fai immediatamente un piano per quando sgarri.
      Poi: mai sgarrare 2 giorni di seguito.

      che esercizi scegli per il tuo risveglio muscolare?

      Attualmente la Routine Energetica di Donna Eden.
      ciao
      Alexander

  29. … andata! E’ (già!!) passato un mese … e … con orgoglio ho anticipato la sveglia! Ho fallito clamorosamente una sola volta, qualche altra giornata è da annoverare diciamo così nelle non perfette riuscite, ma gli ultimi giorni alla grande!
    L’organismo si è abituato, ora mi sveglio da sola senza sveglia – che comunque punto per precauzione … e funziona 😀
    Grazieeee!!!!!
    =)

Commenti

Newsletter | Tutti gli articoli                     FacebookTwitterG+                                              Privacy policyHome                Torna in cima