Scritto da Alexander il 03/12/2007

Di David Seah e della sua genialità ho già parlato in occasione di come vincere la procrastinazione. Oggi ti faccio vedere come uso il suo Calendario compatto.

Si tratta di un semplice foglio di lavoro Excel che può essere usato per la pianificazione di piccoli progetti, per fare cioè una sorta di “mini GANTT“. Io uso il calendario compatto sia in forma cartacea che in forma digitale.

Calendario compatto cartaceo

Calendario Compatto Cartaceo.png

Io ho sempre diverse stampe del calendario compatto pronte per l’uso, sia nel cassetto della mia scrivania, sia nella borsa del mio pc portatile da utilizzare quando sono in viaggio per lavoro.
Il calendario compatto è allineato tutto a sinistra, in questo modo sulla destra rimane spazio per inserire le proprie annotazioni. Io uso il calendario compatto con ciò che mi capita a tiro: se ho evidenziatori o penne colorate, con esse segno le date e poi scrivo a fianco le annotazioni. Se invece non ho colori a disposizione e devo in qualche modo marchiare alcuni giorni cardine, segno la data disegnandoci attorno un rettangolo, oppure un triangolo o un cerchio.

Calendario compatto digitale

Calendario Compatto  digitale

Altre volte invece, soprattutto se devo distribuire il calendario a colleghi coinvolti nel progetto o a clienti, segno le date con “riempimento colore” oppure aggiungo un “motivo” alla cella con tasto destro sulla cella -> Formato celle -> linguetta Motivo -> menù a tendina Motivo. In questo modo puoi aggiungere un tratteggio o una puntinatura anche in aggiunta al colore della cella, questo sistema è ottimo per contrassegnare i punti cardine di un progetto. Infine con le frecce e le caselle di testo che si possono inserire in qualsiasi foglio di lavoro Excel attivando la barra menù “Disegno“, ti permettono di aggiungere tutti i commenti necessari al completamento del progetto.


N.B: questo video tutorial è stato girato con Camtasia Studio

Questo Calendario Compatto è stato ideato da David Seah ed è già precedentemente stato tradotto in italiano da Magnificaweb.it, io l’ho modificato con un dettaglio per me molto importante: l’aggiunta del numero delle settimane, in quanto in ambito di project management soprattutto i clienti tedeschi fanno molto spesso riferimento a questo dato, perciò volevo averlo sempre sotto gli occhi.Io utilizzo il calendario compatto sia per progetti di lavoro (come negli esempi sù citati), sia per progetti privati (come per esempio per pianificare dei 30 giorni di prova).

Scarica gratuitamente le diverse versioni:

In quest’altra pagina puoi scaricare il Calendario scolastico compatto 2012-2013 e il calendario compatto 2013.

Usa i commenti per segnalare le tue impressioni e i suggerimenti per il miglioramento del calendario compatto.

14 Commenti su “Project management: il calendario compatto”


  1. Caro Alexander,
    il calendario compatto è davvero utilissimo. L’ho scaricato e usato per trattare con un fornitore il timing di un progetto. L’ho messo in testa al foglio di Word, utilizzando solo i mesi coinvolti nella trattativa, specificando sulla colonna di sinistra il nome del milestone evidenziato con un highlight sulla data.
    Grande!
    Grazie e un salutone
    paola

  2. Alexander

    Ciao Paola,
    mi fa piacere sentire che l’hai trovato utile anche tu, in quanto anch’io per la sua semplicità lo uso spessissimo.

    Nella speranza di poter leggere ancora Mondisintetici.it ti mando un salutone

    ciao
    alexander

  3. Dijana

    Caro Alexsander!

    Gia 3 giorni sto studiando questo calendario compatto. L ho scaricato adesso per studiarlo
    ancora. Io, sono sicura che po essere utile per gente che vuole avere tutto in ordine.
    Conosco gente che tutto scrive o segna su calendari o scrive in agenda. Io, invece di scrivermi
    certe cose tutto porto in testa. Anche quando mi trovo su certe riunioni non scivo mai niente.
    So che dovrei cambiare mia abbitudine, ma in questi casi vedo che ancora non sono pronta per
    ciambiarmi. Ho, provato gia tante volte, ma non sono riusita. Questo tuo calenario spero potrebbe aiutarmi con il suo spazio disponibile a parte destra per risolvere il miei problemi con quali mi trovo
    ogni lunedi quando devo spedire a certa gente anallizi per settimana passata. Dove, con chi, quando sono stata e cosa ho fatto. Per la mia fortuna, nessuno non mi ha mai controlato, ringraziando alle cifre che porto. Ma ti, giuro ogni lunedi scrivo come mi pare, per che non mi ricordo piu qualle giorno era, io mi ricordo solo cifra, prodotto ed personaggio.
    Sai, adesso ho deciso ogni martedi alle 10 guando ho certa riunione andare con il tuo calendario, cosi per scerco, forse con tempo diventera abbitudine. Ed, anche per un altro motivo. Sono sicura
    che mi chiederano cosa ho nelle mani. Unica cosa che mi interesa e,se tu sai qualla risposta lo daro .

  4. Alexander

    Laura di 4chiacchere’s Weblog giustamente mi ricorda che nel calendario non è compreso il patrono della vostra città. Ovviamente non potevo inserire tutti i patroni, perciò questa è un’operazione che rimane a voi da fare.

    ciao
    alexander

  5. angela

    Ciao Alexander…e grazie infinite! ho appena scaricato il calendario 2010 che ci hai inviato via mail e ne sto approfittando per fare una ripassatina ai tuoi articoli e al video tutorial assolutamente perfetto e utilissimo. Mi sa che è arrivato il momento di rimboccarmi le maniche a partire dagli srumenti giusti e non potevo ricevere imput migliore…. visto che mi attende un faticoso e complessivo processo di ricostruzione….non posso che continuare a fare tesoro dei tuoi consigli e delle esperienze che in tanti abbiamo il piacere di raccontare e confrontare grazie al tuo blog e al grande lavoro che c’è dietro….
    di nuovo grazie e ti auguro di cuore uno straordinario 2010!


  6. Ciao Alexander,
    sono un tuo concittadino (di nascita e residente a Noale), non ho mai adottato il tuo sistema ma ho notato attraverso il video che è molto utile.
    Voglio proprio abituarmi al senso di ordine che senz’altro mi potrà creare.

    Grazie per il tuo utile dono, un caro saluto,

    Aldo

    • Alexander

      Voglio proprio abituarmi al senso di ordine che senz’altro mi potrà creare.

      E allora: “Avanti tutta Aldo !” :-)

  7. Fabrizio

    sicuramente è un’idea utile, provero ad utilizzarla al lavoro da lunedi.
    Ciao
    FAb

    • Alexander

      Bene Fabio,
      poi ci fai sapere come ti sei trovato ?

Inserisci un commento

Sono vietati: linguaggio volgare, offese, link affiliati.

Vuoi anche tu una foto nei tuoi commenti? Segui le istruzioni!